Wikimuseums è un progetto di:

BAM! Strategie Culturali

BAM! è una società di consulenza e progettazione in audience development, basata a Bologna e specializzata in servizi strategici per il settore culturale. Studi del pubblico, strategie di coinvolgimento digitale e partecipazione, business planning e valutazioni d’impatto per azioni culturali: BAM! sviluppa progetti innovativi per musei, festival, città, territori e reti, con l’obiettivo di facilitare e ampliare l’accesso alla cultura.

bamstrategieculturali.com

BAM_LogoGuide-01

A Napoli è stato realizzato grazie a:

Polo museale della Campania

Il Polo museale della Campania è una struttura territoriale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo istituita nel 2014. La sua missione è quella di valorizzare il patrimonio artistico sul territorio campano, gestendo l’organizzazione e coordinando le attività di ventotto musei e aree archeologiche.

polomusealecampania.beniculturali.it

Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia

In occasione del semestre olandese di Presidenza dell’Unione Europea le missioni diplomatiche olandesi in Italia hanno lanciato la open call “Le Sfide delle Città”, invitando le organizzazioni culturali e le aziende creative stabilite in Italia a partecipare presentando progetti di collaborazione con professionisti creativi e artisti olandesi: Wikimuseums è stato uno dei 6 progetti vincitori.

italy.nlembassy.org

In collaborazione con:

Wikimedia Italia

Wikimedia Italia – Associazione per la diffusione della conoscenza libera è la corrispondente italiana ufficiale di Wikimedia Foundation e ha il compito di promuovere i progetti gestiti dalla Wikimedia Foundation e la cultura libera in Italia. All’interno dell’associazione il gruppo GLAM (Gallerie, Biblioteche, Archivi e Musei) si occupa di migliorare i contenuti di Wikipedia su argomenti relativi al settore culturale, agevolando la collaborazione con enti e istituzioni.

wikimedia.it

Open Cultuur Data

Open Cultuur Data è un network olandese di professionisti, sviluppatori, designer ed esperti di copyright che apre i dati del settore culturale e ne incoraggia l’applicazione in progetti culturali in grado di rendere la cultura accessibile a un pubblico sempre più ampio. È un’iniziativa congiunta di Kennisland, Open State Foundation e Netherlands Institute for Sound and Vision.

opencultuurdata.nl