News

BAM! a Roma: No partner no party, tutto sul bando Creative Europe

By 29 Novembre 2017 Agosto 6th, 2019 No Comments

Il 4 dicembre, all’infoday di Creative Europe Desk Italia, porteremo testimonianze della nostra esperienza in progettazione europea e di attività di comunicazione e disseminazione, sempre nell’ambito di progetti europei.

Una sessione intensiva sulla call più attesa dell’anno da tutti i progettisti della cultura: quella per i progetti di cooperazione di Europa Creativa, che scade eccezionalmente il 18 gennaio 2018 e su cui non si finisce mai di imparare.

5 ore per affrontare 5 tematiche chiave. Per rompere il ghiaccio, una riflessione su lavoro, cultura, felicità; a seguire, le priorità d’azione: mobilità internazionale, audience development e capacità building; il terzo tema ha a che fare con i criteri di valutazione e compilazione dell’eForm; si passa poi a comunicazione, cultura e social media per arrivare, dulcis in fundo, al budget form.

Tra le testimonianze, il progetto europeo Performing Gender – due volte vincitore della call Creative Europe, incentrato sui temi di danza e genere – nel racconto di Daniele Dal Pozzo, direttore di Gender Bender Festival per il Cassero LGBT Center, ente capofila di un progetto. A seguire, l’intervento del nostro Federico Borreani “Comunicare un progetto europeo”, proprio a partire dal caso di Performing Gender, che noi di BAM! abbiamo contribuito a scrivere e oggi comunichiamo sul web attraverso questo sito e questa pagina Facebook.

Saranno altre 7 le testimonianze della giornata, portate da altri 7 ospiti, seguite da un ultimo recap e consigli last minute per sopravvivere al rush finale, seguendo un format nuovo, basato sulla partecipazione e la collaborazione, proprio come si fa quando si progetta insieme ad altri partner. Ecco il dettaglio:

Gli interventi della giornata

  • introduzione dei lavori: Leila Nista, Coordinatore del Creative Europe Desk Italia – MiBACT,
  • call 2018 sui progetti di cooperazione europea (dai criteri di ammissibilità e priorità, passando per il formulario fino al budget form): Marzia Santone, Project Officer del Creative Europe Desk Italia – Ufficio Cultura – MiBACT
  • Testimonianze dagli ospiti, con i progetti vincitori delle passate edizioni: 
    • A manual on work and happiness con Carla Esperanza Tommasini, Linda Valenti
    • Engage Audiences con Cristina Da Milano
    • Performing Gender con Daniele Del Pozzo e Federico Borreani
    • LIV.IN.G – Live Internationalization Gateway con Carlotta Garlanda
    • TWLetteratura con Cristiana Cabodi
    • Bruno Mastroianni, giornalista, filosofo, social media manager e autore de “La disputa felice. Dissentire senza litigare sui social network, sui media e in pubblico”.

 

L’infoday a partecipazione gratuita “No partner, no party”, giunto alla sua quarta edizione, è organizzato dal Desk italiano di Creative Europe e si svolgerà lunedì 4 dicembre a Roma, dalle 9 alle 14, presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre (Ex Mattatoio Testaccio) tra informazioni pratiche e testimonianze di chi ha già affrontato e portato a termine con successo il lungo cammino verso il finanziamento del progetto.

La partecipazione è gratuita ma, come sempre, occorre iscriversi, cliccando qui. Non potrete essere presenti? Seguite l’hashtag ufficiale: #nopartnernoparty.

Per saperne di più sulla nostra esperienza in progettazione europea leggi qui, per conoscere Perceive, l’Horizon 2020 in cui siamo partner per la comunicazione, clicca qui.