Raccogliere, valorizzazione e raccontare un archivio di storie migranti

DIMMI di Storie Migranti è un progetto finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) in continuità con il progetto DiMMi –Diari Multimediali Migranti, sostenuto dalla Regione Toscana che ha concluso la sua terza edizione nel settembre 2018. Il capofila è L’ONG italiana Un Ponte Per… insieme a 46 organizzazioni partner su tutto il territorio italiano, in Iraq e in Libano. Dalla Lombardia alla Sicilia: cooperative sociali, ong, associazioni locali, università, Comuni, Regioni e altre realtà di diversa natura. Fondazione Archivio Diaristico Nazionale, tra i partner che hanno dato vita a DIMMI, ha deciso di avvalersi dei servizi di BAM! per amplificare l’impatto del progetto sul territorio nazionale.

Perché

L’obiettivo generale di DIMMI di Storie Migranti è contrastare le cause che generano xenofobia e intolleranza attraverso percorsi formativi e informativi che contribuiscano alla crescita di cittadini “globali” per i quali la “diversità”, declinata in una molteplicità di identità culturali, rappresenti una risorsa. In particolare, si propone di promuovere e supportare con strumenti adeguati alla popolazione, una migliore conoscenza ed esperienza dei temi della migrazione, dell’accoglienza e dell’integrazione, partendo dal racconto di sé come strumento di conoscenza e incontro con l’Altro.

Come

Il progetto punta a raccogliere, conservare e valorizzare storie sui migranti che possano mostrare in modo diretto la complessità dei fenomeni migratori, dei percorsi di integrazione e di accoglienza in atto, attraverso lo sviluppo di canali e strumenti espressivi che valorizzino il racconto di storie personali.

BAM! è parte del gruppo di coordinamento insieme ai partner che si occuperanno della comunicazione del progetto, attraverso:

Strategia di comunicazione ed engagement

Elaborazione di una strategia di comunicazione che tenga conto delle esigenze e della sensibilità condivise nel partenariato, in linea con gli obiettivi e i target definiti dal progetto. Questa fase prevede un’analisi del contesto e un benchmark, relativi al tema di DIMMI. La strategia si concretizza poi in un piano di comunicazione declinato in: una prima campagna di lancio del progetto nel settembre 2018; la definizione di attività comunicazione ed engagement lungo il corso dei 16 mesi di progetto; una campagna finale per promuovere il Premio DIMMI 2019.

Progettazione di Identità e Branding

Attraverso un concept grafico che uniformi gli strumenti di comunicazione di base, abbiamo ottenuto un riferimento visivo chiaro e riconoscibile, che rappresenti il sistema valoriale alla base di DIMMI.

Strumenti digitali

BAM! si occupa della progettazione della struttura e i contenuti del sito web per raccontare il progetto e permettere di sfogliare digitalmente l’archivio delle storie dei migranti già presenti nel fondo dell’Archivio Diaristico Nazionale, alle quali si aggiungeranno quelle raccolte per l’edizione 2019. QCode, partner del progetto, realizzerà un webdoc che sarà integrato sulla stessa piattaforma del sito. Attiveremo inoltre i social media di progetto, affiancando il social media manager di progetto nella gestione dei canali per i primi 6 mesi, per poi passare alle attività di monitoraggio.

Formazione e Monitoraggio

Il progetto prevede lo svolgimento di un workshop in tema di public engagement rivolto ai partner e tenuto da BAM!. L’obiettivo è trasmettere gli strumenti necessari a una maggiore comprensione e gestione della strategia e delle linee guida fornite. Il monitoraggio che svolgiamo lungo il corso del progetto, attraverso una serie di incontri, permette di capire se si stanno raggiungendo gli obiettivi e i target prefissati e come intervenire, eventualmente, per ricalibrare le azioni di comunicazione.

Risorse