Skip to main content
News

“Il nostro silenzio non ci proteggerà”, la nuova campagna regionale contro la violenza di genere

By 22 Novembre 2023Novembre 28th, 2023No Comments


Pubblica da lunedì 20 novembre, in tutta l’Emilia-Romagna, la campagna di comunicazione che punta l’attenzione sulla rete regionale a supporto delle donne vittime di violenza.

Ideata, sviluppata e curata da BAM! Strategie Culturali, la campagna di comunicazione dal titolo “Il nostro silenzio non ci proteggerà” è visibile su piattaforme web, social, radio, spazi di pubblica affissione e media cartacei e online.

Si tratta di una campagna multi-soggetto, commissionata dall’Assessorato alle Pari Opportunità, pensata per dare un volto alle persone che quotidianamente operano per supportare le donne vittime di violenza nei centri anti violenza, nei centri per uomini maltrattanti, personale socio sanitario, mediatrici e mediatori culturali…

L’assunto di partenza che ha portato allo sviluppo dell’idea, nel contesto attuale di grave incremento degli atti di violenza verso il genere femminile, è che ogni donna, in un modo o nell’altro, si è ritrovata nell’arco della sua vita ad avere a che fare con dinamiche violente, perché dinamiche simili sono socialmente interiorizzate. Ma qualcosa si sta muovendo: i recenti fatti di cronaca lasciano intuire una nuova volontà di denunciare.

Proprio perché interiorizzata, la risposta alla violenza passa per la comunità che, attraverso la Regione Emilia-Romagna diventa uno sprono alla condivisione, ad abbandonare il silenzio e ad accogliere le diverse forme di supporto messe a disposizione.

Head e visual della campagna: il nostro silenzio non ci proteggerà

L’affermazione originale, cioè “Il vostro silenzio non vi proteggerà” è tratta da “La trasformazione del silenzio in linguaggio e azione – sorella outsider; gli scritti politici di Audre Lorde”, e ha un doppio valore strategico: esortare alla condivisione in modo implicito ma assertivo, affidarsi alla credibilità della sua autrice, diffondendone il verbo anche tra chi non la conosce.

Facendo nostra la citazione di Audre Lorde abbiamo deciso di renderla un’ammonizione e, soprattutto, un’esortazione, per tuttə noi e la comunità stessa a cui apparteniamo.

Ricorrendo al “noi”, abbiamo creato una campagna in cui si esorta a continuare a parlare. Grazie alla disponibilità del personale attivo su tutto il territorio, ritratto nelle fotografie realizzate da Riccardo Giori, si punta a rendere più concrete e vicine alla cittadinanza, la rete di professionistə e le azioni che la Regione Emilia-Romagna mette in campo per il contrasto e la prevenzione della violenza di genere.

I ritratti fotografici – in linea con la strategia “real” che vorremmo accompagnasse i due anni di percorso di affiancamento all’Assessorato pari opportunità – sono stati volutamente realizzati a gruppi di due o tre persone, su sfondi monocromi e neutri, così da mettere in risalto gli sguardi, le espressioni e le pose dei soggetti fotografati, rafforzando l’assertività del messaggio e contribuendo a creare il senso di fiducia in chi si appresta a chiedere aiuto.

Esplora le altre campagne che abbiamo realizzato a fianco dell’Assessorato Pari Opportunità sul contrasto alla violenza di genere: