Un percorso biennale per avvicinare un pubblico giovane all’offerta e agli spazi del Teatro Regio di Torino

Il progetto

Regio Digital Board è un percorso di coinvolgimento dedicato a studenti e giovani professionisti nell’ambito del digitale, della tecnologia e dell’innovazione, appassionati di cultura e arti performative, scritto da Teatro Regio di Torino e da BAM!.

Il progetto è finanziato dal bando Open2Change di Fondazione Compagnia di San Paolo, mirato a sviluppare processi o prodotti nell’ambito dell’audience development.

Perché

L’ideazione del percorso di due anni è stato elaborato in risposta agli obiettivi del bando Open 2 Change: “generare dinamiche di cambiamento gestionale, organizzativo e progettuale favorite dalla presenza di un soggetto innovatore

Tale percorso di cambiamento, nello specifico del progetto Regio Digital Board, è stato orientato a un’esigenza molto forte del Teatro: avvicinare un pubblico più giovane al teatro d’opera e quindi di allargare l’offerta culturale del Regio, offrendo nuove chiavi interpretative del linguaggio dell’Opera.

Come

Alla luce di queste premesse, il progetto Regio Digital Board è stato sviluppato in due macro aree di intervento, una diretta al cambiamento organizzativo e al capacity building dell’istituzione e l’altra alla diversificazione e all’ampliamento del pubblico (18-30anni).

Il ruolo di BAM!, previsto dal bando Open2Change, è appunto quello di “innovatore”, come soggetto portatore di esperienze e competenze progettuali incaricato di seguire, passo passo con l’istituzione, tutto il percorso, in una logica di project management condiviso.

Una parte importante del percorso è destinata a formare il Regio Digital Board, un gruppo permanente di consultazione e co-progettazione, per aiutare il teatro a costruire una nuova relazione con il pubblico dei giovani 18-30 anni, partendo dall’area metropolitana di Torino.

Nell’arco dei due anni, all’interno e all’esterno del Teatro Regio con il supporto di BAM! verranno messe in campo molte azioni, a partire dall’analisi del pubblico, che si serve di strumenti quali questionari e focus group con studenti e cittadini tra i 18 e i 30 anni, passando un percorso di capacity building dello staff, grazie a 3 moduli di formazione da svolgersi nell’arco dei due anni.

Lo sviluppo di prototipi digitali innovativi da lasciare in dotazione all’istituzione, sarà demandato a una hackathon in teatro, una maratona digitale per curiosi, studenti, start-up appassionati di innovazione digitale e performing arts.

Per favorire la buona riuscita di queste azioni, il Regio Digital Board, supportato da BAM! fungerà da organo consultivo, chiamato a svolgere riunioni periodiche di coordinamento e non solo: affiancherà infatti il Teatro nell’individuazione di specifiche azioni di marketing per il target 18-30 anni.

Risorse

il Regio online
il bando Open2Change
il Regio su FB

Scopri i servizi!